Riunione unitaria SPI-FNP-UILP Lazio

5 aprile 2016

Creazione di un “Osservatorio Pensionati” dove saranno raccolti gli accordi unitari regionali. Contrattazione regionale: richiesta di incontro con l’ANCI Lazio; RSA, richiesta di un aggiornamento per l’erogazione dei servizi e gli aspetti tecnico-organizzativi delle stesse, e richiesta alla Regione di una revisione del regolamento regionale; Centri anziani, richiesta di confronto con la Regione per la revisione dei regolamenti; Piani di zona, costituzione dei Fondi Distrettuali per la spesa sociale. Contrattazione territoriale: iniziative per le “Analisi dei Bisogni”. Formazione: sviluppo di un’attività seminariale su RSA, Contrattazione territoriale, Centri anziani.

SINTESI DELLA RIUNIONE UNITARIA DEL 4 APRILE 2016

 

Osservatorio:

E’ stato definito quanto segue:

  • Il Gruppo Tecnico a cui è stata affidata la predisposizione anche grafica dell’Osservatorio Unitario sulla Contrattazione è formato da:

-          Paolo Ronci per la FNP Regionale Lazio

-          Daniele Venturini per lo SPI Regionale Lazio

-          Patrizia Masci per la UILP Regionale Lazio

  • Il gruppo di lavoro, così definito, ha il compito di installare il programma web per l’Osservatorio recuperando le esperienze già avviate e di rendere attiva la immissione degli accordi che perverranno.
  • I tre componenti il gruppo di lavoro avranno, solo loro, l’accesso al sito sia per eventuali modifiche sia per l’inserimento di accordi. Viene comunque deciso che è definito un responsabile della gestione, indicato in Paolo Ronci, al quale dovranno pervenire gli accordi che saranno stipulati nel 2016.

Si è deciso, inoltre, che dovranno essere inseriti nei tempi necessari gli accordi relativi all’anno 2015, predisponendo un report di valutazione.

  • E’ stata assunta la scheda proposta per la classificazione degli accordi necessaria per l’inserimento nell’Osservatorio. Comunque, fermo restando l’avvio del lavoro, Spi, Fnp, Uilp Regionali Lazio, attraverso i loro referenti potranno proporre modifiche alla scheda stessa
  • E’ stato deciso di denominare il sito dell’Osservatorio Unitario sulla Contrattazione Territoriale con “Osservatorio Pensionati”.

Inoltre il sito Osservatorio Pensionati sarà disponibile, solo come lettura, per chiunque intendesse visitarlo.

 

Contrattazione Regionale:

  • ANCI Lazio; Si è convenuto sulla necessità di dare seguito all’accordo stipulato da SPI, FNP UILP Nazionali con l’ANCI Nazionale.
  • Si tiene perciò opportuno inviare una richiesta di incontro all’ANCI Regionale Lazio chiedendo la verifica dell’accordo stipulato nel 2013 e la definizione di un accordo regionale in base a quanto definito a livello nazionale.
  • E’ stata confermato che alla riunione degli Esecutivi Unitari del 13 aprile 2016 verrà presentata la piattaforma Spi, Fnp, Uilp Regionale Lazio, definita con CGIL, CISL, UIL Regionali Lazio.  Per formalizzare una nuova richiesta/e di incontro e per avviare il confronto oltre che sulla approvazione della Legge per le politiche sociali e per la realizzazione degli obiettivi indicati nella proposta di legge popolare per “l’invecchiamento attivo”, anche su problemi specifici quali:
  • RSA; va unitariamente aggiornata la elaborazione sulle questioni relative alla erogazione dei servizi e agli aspetti tecnico-organizzativi delle  RSA, a partire da quelle relative agli attuali modalità e contenuto della compartecipazione dei cittadini alla spesa  “sociale” e all’utilizzo da parte dei comuni  delle risorse loro trasferite dalla R. Lazio.
  • Inoltre vi è necessità che la Regione rimetta mano al regolamento regionale  delle RSA oggi in vigore. A tal fine occorre richiederne  un adeguamento  predisponendo unitariamente  proposte a tal fine idonee anche  recuperando  quelle parti che, ancorché a suo tempo convenute  con le OOSS, sono poi state stralciate in sede di approvazione del regolamento oggi  in atto.

Centri Anziani; è necessario riaprire il problema del regolamento regionale dei Centri Anziani recuperando quanto già fatto unitariamente in sede di revisione di quello per Roma Capitale e  tenendo conto anche di quanto è stato definito da altri Comuni così da poter richiedere alla Regione,  sulla base di  nuova proposta,  l’apertura di un confronto.

Piani di Zona: Si ritiene di chiedere alla Regione che nel definire le  prossime “linee guida” per la redazione dei Piani di Zona, vengano inserite le indicazioni per  la  costituzione dei Fondi Distrettuali per la spesa sociale prevedendo altresì la redazione del bilancio Consolidato a livello di Distretto. A tal fine va definita unitariamente una proposta da confrontare con la Regione.

Inoltre alla Regione, in base alle sue prerogative, va chiesta la redazione del Consolidato Regionale relativamente alle spese riferite ai propri finanziamenti ed in modo specifico relativamente al Fondo Sociale Regionale e quello per la non Autosufficienza.

 

Contrattazione Territoriale:

  • Il Gruppo di Lavoro, affrontando il punto delle linee guida da predisporre per sviluppare la contrattazione territoriale, sottolinea la necessità che le stesse colgano le specifiche necessità che emergono dal territorio – Le Federazioni Territoriali devono impegnarsi per iniziative di “Analisi dei Bisogni”.
  • Si indicano come argomenti di riferimento;

-          La richiesta di applicare l’accordo ANCI in tutti i comuni con almeno 10.000 abitanti.

-          L’apertura del confronto con il Comune Capofila di Distretto Socio/Sanitario per concertare i contenuti dei Piani di Zona e per la realizzazione dei Fondi Unici per il Sociale e la redazione dei Bilanci Sociali Consolidati Distrettuali secondo gli orientamenti che saranno loro trasmessi dalla Regione.

-          Si ritiene che nelle richieste di incontro non debba mancare la fiscalità Locale (tariffe, esenzioni, progressività ecc.) e la lotta all’evasione fiscale (patti antievasione ecc).

  • E’ necessario impegnare le Federazioni Territoriali per assicurare una più sollecita comunicazione con le Federazioni Regionali cui inviare non solo gli accordi che si stipulano, ma anche le piattaforme che si inviano alle controparti.

Formazione:

I Gruppo di lavoro conviene sulla opportunità di sviluppare per il 2016 una attività seminariale ed indica gli ambiti su cui essa debba essere realizzata:

  • Seminario sulle RSA: preso atto dell’impegno già presente da parte della Regione per l’assunzione di decisioni che riguardano direttamente l’utenza, si ritiene di dare priorità all’argomento e di tenere nel mese di Aprile 2016 un seminario che coinvolga i nostri rappresentanti nei Comitati di Gestione delle RSA e che verifichi esperienze e assuma suggerimenti anche in base alla richiesta di incontro prima indicata.(?)
  • Seminario sulla Contrattazione Territoriale; pur affermando l’indispensabilità dell’invio immediato delle piattaforme per il confronto, si ritiene opportuno prevedere in tempi brevi la realizzazione del Seminario anche per un primo momento di analisi delle richieste inviate e, se possibile, dei primi risultati a cui si è giunti attraverso la contrattazione; includendo un passaggio di approfondimento sulla fiscalità regionale.
  • Seminario sui Centri Sociali per Anziani; il Gruppo di Lavoro ha ritenuto di prevedere un apposito Seminario con lo scopo di verificare quanto fatto anche nei singoli Centri Anziani, per avviare il criterio delle “buone pratiche” attraverso il confronto delle attività svolte, per fare il punto sulle iniziative assunte per il Regolamento Regionale.

Il Gruppo di Lavoro, infine, conviene sulla opportunità che i contenuti sopra definiti facciano parte del documento conclusivo che verrà posto in approvazione al Comitato Esecutivo Unitario del 13 p.v.