Verbale di intesa del 28.02.2019 tra Comune di Monterotondo e OO.ss. Pensionati

8 marzo 2019

Il giorno giovedì 28 febbraio 2019, alle ore 11,30, nella residenza municipale si sono riunite le sottoscritte organizzazioni Sindacali con i rappresentanti dell’Amministrazione Comunale, Vice Sindaco Reggente Antonino Lupi e assessore Antonella Pancaldi in merito all’applicazione fu l’anno 2019 della fascia di esenzione dell’addizionale comunale IRPEF ed alle ricadute occupazionali derivanti dalle riduzioni del finanziamento per il servizio distrettuale del CSERDI sito in Monterotondo, Mentana e Fonte Nuova.

Il Vice Sindaco Reggente espone le motivazioni che hanno costretto eccezionalmente e per il solo anno 2019, l’Amministrazione Comunale, a prevedere la riduzione della fascia di esenzione dell’addizionale ad euro 12.00;
più in particolare queste sono dovute alla necessità di rientrare, entro la fine del mandato sindacale, dal disavanzo di amministrazione registrato al 31/12/2018.

Il Vice Sindaco illustra inoltre le cause che hanno portato alla riduzione degli stanziamenti per il servizio erogato a favore dei disabili presso il Centro Socio Educativo Riabilitativo Diurno di Via Don Milani(servizio distrettuale);
più in particolare questi derivano dalla volontà del Comune di Mentana di non finanziare più, con risorse del proprio bilancio, tale servizi, che dovrà quindi essere sostenuto con le sole risorse assegnate dalla Regione Lazio con il Piano di Zona.

Fa inoltre presente che si è ritenuto necessario assicurare con tali risorse altri servizi distrettuali come il Centro Diurno Minori e come l’assistenza domiciliare disabili che, dal 2019, non potrà più contare sui fondi per la non autosufficienza che, sulla base delle norme nazionali e regionali sono assegnate agli utenti tramite un bando pubblico, già concluso, e che ha potuto accoglier poco più del 20% delle domande presentate.

Il Vice Sindaco fa comunque presente che il Comune di Monterotondo ha stanziato l’importo di 80.000 euro per rafforzare i servizi presso il CSERDI; tali risorse saranno utilizzate, come servizio comunale, a favore dei disabili residenti nel Comune di Monterotondo.

Nota al Verbale:

Preso atto della situazione il Sindacato lamenta con forza la mancanza di un dialogo preventivo sul piano di zona, ciò nonostante, visti i provvedimenti necessari, si impegna con un atto di responsabilità ad accettare queste soluzioni.

Tale impegno, secondo il sindacato, comporta un grosso sacrificio che tuttavia sosterrà per salvaguardare i lavoratori e il livello dei servizi delle persone più fragili.

Fermo restando l’impegno dell’amministrazione per il futuro ad un recupero più puntuale dell’evasione fiscale per reperire fondi da destinare ai servizi sociali.

Nel frattempo il sindacato monitorerà la situazione, puntando ad una auspicabile aumento della fascia di esenzione almeno a 13.000 euro.

Inoltre, il sindacato, richiede l’immediata attivazione del tavolo di lavoro per il piano di zona 2019 e che in futuro sia garantita una prassi corretta sul piano di zona e sul bilancio di previsione, ciò anche alla luce dell’accordo sulle relazioni sindacali già definite.

Il comune si deve impegnare a ripristinare, per il prossimo anno la misura dell’esenzione dell’addizionale irpef al 15.300 circa e di proseguire il confronto per realizzare la rimodulazione della tassa irpef sul criterio della progressività.

Chiediamo, come sindacato, infine un tavolo con la cooperativa che gestirà il servizio del CSERDI al fine di ripristinare i livelli occupazionali e di qualità e quantità del servizio.

Li 28/02/2019

 

Vedi anceh pagina Facebook della UIL Pensionati Lazio