Latina: appello di Spi, Fnp, Uilp ai sindaci pontini per abbassare le imposte e tasse locali e rafforzare il welfare locale

“L’anticipo del Fondo di Solidarietà Comunale, previsto dal Decreto del Presidente del Consiglio del 28 Marzo e pubblicato in Gazzetta Ufficiale – si legge nella nota dei sindacati – sia utilizzato per abbassare le imposte e tasse locali e per rafforzare il welfare locale”. Per i Comuni pontini si tratta di 52 milioni di euro su 4,3 miliardi a livello nazionale, per far fronte a tutte le necessità che i Comuni stanno o dovranno affrontare per l’emergenza COVID-19. “Prioritario è la sospensione dei tributi locali (IMU, TARI, TOSAP Imposta di Pubblicità), o rafforzare i sistemi di welfare locale ad iniziare da quelli dell’assistenza alle persone più fragili quali anziani e disabili, oppure per reperire materiale per la protezione individuale dei cittadini ad iniziare dalle mascherine. Inoltre occorre che gli ulteriori 4,4 milioni di euro sui 400 milioni che il Governo, a livello nazionale, ha stanziato attraverso l’ordinanza della Protezione Civile, a disposizione dei Comuni pontini per permettere di erogare buoni spesa a persone e famiglie in difficoltà, siano destinati ai nuclei familiari più fragili e che non siano già beneficiari di altri sussidi pubblici”.