Pubblico Impiego: anche la UILP sostiene le ragioni dello sciopero

“La Uil Pensionati è accanto a tutti i lavoratori, pubblici e privati, mobilitati per il rinnovo dei contratti, e sostiene le ragioni alla base dello sciopero del lavoro pubblico del 9 dicembre, così come ha sostenuto le ragioni dello sciopero dei metalmeccanici del 5 novembre scorso e di tutte le altre categorie che si sono mobilitate in questi mesi”. È quanto dichiara Carmelo Barbagallo, Segretario generale Uilp.

“Il rinnovo dei contratti – prosegue Barbagallo – è un diritto sindacale fondamentale, che serve a tutelare il potere di acquisto di milioni di cittadini, a migliorare l’organizzazione e le condizioni di lavoro, e quindi a promuovere benessere, sviluppo, consumi e coesione sociale.

Lavoro non precario e pagato il giusto vuol dire anche pensioni sicure ed eque, oggi e domani.

La solidarietà tra lavoratori e pensionati, tra giovani e anziani è dunque un elemento portante della nostra azione sindacale.

La pandemia sta dimostrando quanto siano importanti servizi pubblici efficaci, adeguati e di qualità. Quanto siano importanti la scuola e la sanità pubblica e quanti danni hanno prodotto negli anni i ripetuti tagli al welfare.

I lavoratori pubblici sono stati, e sono, in prima fila nella lotta alla pandemia e stanno pagando un prezzo molto alto in termini di perdite di vite e di salute.

Per quanto riguarda più specificamente il settore socio sanitario, il rinnovo dei contratti è un tassello indispensabile per il rilancio del Servizio sanitario nazionale. Serve a eliminare il precariato in sanità, ad attivare nuove assunzioni e borse di specializzazione. Serve ad avere personale più qualificato e tutelato. Serve ad ottenere più risorse per migliorare l’erogazione dei servizi. Serve a porre le basi per il potenziamento della medicina del territorio, per una profonda modifica delle strutture residenziali sociosanitarie per anziani, per l’approvazione di una legge quadro nazionale per la non autosufficienza.

Il rinnovo dei contratti pubblici – conclude Barbagallo – serve al Paese e a tutti i cittadini, Per questo la Uilp è solidale con i lavoratori del settore e si oppone alla loro penalizzazione e colpevolizzazione”.