Riaprire il confronto e riconvocare i tavoli: le richieste della Uil Pensionati

Ieri, nel corso del Consiglio nazionale della Uil Pensionati, il Segretario generale Uilp Carmelo Barbagallo ha rilanciato alcune priorità che per il sindacato dei pensionati non sono più procastinabili: riaprire il confronto con il Governo e riconvocare tutti i tavoli e le commissioni attivati dal precedente esecutivo.

“Vogliamo continuare a portare avanti le nostre battaglie –ha dichiarato Barbagallo – La pandemia ha dimostrato l’assoluta necessità del rilancio del Servizio sanitario e dell’emanazione di una Legge quadro nazionale sulla Non Autosufficienza, con un forte rafforzamento della medicina del territorio, la riorganizzazione del sistema delle residenze sociosanitarie per anziani, il potenziamento delle politiche della domiciliarità, in modo che le persone anziane possano restare il più a lungo possibile nella propria casa.

Non è più rimandabile una riforma fiscale, che riduca le tasse ai lavoratori e ai pensionati, facendole pagare a chi non le ha mai pagate. Serve uno snellimento della burocrazia con una riduzione del numero delle leggi, anche per combattere le truffe e la criminalità organizzata. Serve un grande impegno per contrastare l’esclusione digitale, anche per quanto riguarda l’accesso ai servizi Inps, perché l’innovazione non può tradursi in esclusione. Oggi solo 5 milioni di pensionati su 16 riescono a visualizzare il proprio cedolino di pensione. Si deve inoltre incrementare il potere d’acquisto di lavoratori e pensionati e creare buona occupazione per i giovani.

Il Paese deve ripartire e non può farlo senza un’accelerazione della campagna vaccinale.”


Leave your comment